Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)
             | 
  • perchè è gratuito
  • perchè puoi partecipare al forum
  • perchè puoi interagire con i tuoi commenti
  • per essere costantemente aggiornato
  • per conoscere e comunicare con gli altri utenti

Mostra articoli per tag: conferenza

Sabato 27 luglio alle 18:00 terrò una conferenza sulla criptozoologia presso la Sala Polifunzionale del comune di Civitella Alfedena (AQ), nel cuore del Parco d'Abruzzo. L'iniziativa nasce in concomitanza con l'inaugurazione (alla quale avrò l'onore di fare da "padrino") di una mostra storica sulla criptozoologia ospitata presso i vicini locali del Museo della Lince, il cui allestimento è stato reso possibile grazie all'appoggio dell'Ente Parco.

La mostra, realizzata dal Gruppo Criptozoologia Italia, comprende pannelli illustrati e la presenza di diverse riproduzioni di animali (reali che presunti tali) tra cui un gigantesco bigfoot (immagine a fondo articolo) realizzato dall'artista belga Emmanuel Janssens Castels. Per quest'occasione l'ingresso sarà libero e gratuito. Spero di vedervi numerosi :-)

Giovedì 18 aprile alle ore 21:00 sarò il co-relatore della conferenza "Indagare i Misteri: dagli inganni della mente alla criptozoologia" assieme a Massimo Polidoro, segretario nazionale del CICAP. La sede dell'iniziativa è il Museo di Scienze Naturali di Cesena, per l'occasione porterò con me alcune copie del mio libro "Criptozoologia - Animali Misteriosi tra Scienza e Leggenda".

Per qualunque tipo di informazione contattatemi all'e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Giovedì 31 gennaio sarò ospite del Museo Civico di Zoologia di Roma per presentare il mio libro Criptozoologia, animali misteriosi tra scienza e leggenda

Dove: Museo Civico di Zoologia (Sala Conferenze) Via Ulisse Aldrovandi, 18 00197 Roma

Quando: 18:00

Ingresso gratuito sino esaurimento posti

Interverranno (oltre al sottoscritto):

Claudio Manicastri (Direttore del Museo Civico di Zoologia)

Elisabetta M. Falchetti (Museo Civico di Zoologia, responsabile delle collezioni dei mammiferi ungulati)

Presentazione dell'autore da parte di Francesco Maria Angelici (Associazione Teriologica Italiana) 

Sperando di vedervi numerosi ringrazio il Prof. Angelici, proponente dell'iniziativa, tutto lo sfaff del Museo Zoologico per averla accolta con entusiasmo, e la Dott.ssa Carla Marangoni per il lavoro di coordinazione.


Martedì 4 settembre alle 18:30, presenterò il mio libro "Criptozoologia, Animali Misteriosi tra Scienza e Leggenda" presso la libreria UBIK di Cosenza (via Galliano 4). Il giornalista Claudio Dionesalvi farà da moderatore.

La mostra "Criptozoologia, Animali Misteriosi tra Scienza e Leggenda" sarà allestita a Voghera, presso il Palazzo Gallini, dal 16 al 24 maggio 2012. Gli orari sono i seguenti: 18, 19 e 20  Maggio, dalle 10:00 alle 23:00. 17, 21, 22, 23 e 24 Maggio: dalle 9 alle 12.30 (su prenotazione per gruppi e scolaresche) e dalle 17:00 alle 19:00.
INAUGURAZIONE 16 MAGGIO ALLE ORE 17.00, ingresso gratuito.

Domenica 27 novembre, presso il Museo di Scienze Naturali di Cesena, terrò un laboratorio-conferenza aperto a tutti, dalle 16:30 alle 18:00, che avrà come tema gli animali insoliti e misteriosi più famosi del cinema e della letteratura. Un viaggio tra avventura, storia e misteri in cui scopriremo come spesso fatti reali e tangibili hanno ispirato la fantasia degli scrittori e sceneggiatori. 

Gli amici del Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia, mi hanno invitato a tenere una conferenza di "criptornitologia" per celebrare assieme i loro 30 anni di attività.

La conferenza è prevista per domenica 26 giugno alle 17:00.
L'indirizzo della sede è  Via Carlo Avegno - Parcheggio Porto Turistico di Roma 00121 Lido di Ostia (Roma).

In occasione del II° Convegno Internazionale "Fauna Problematica - conservatione e gestione" organizzato dall'Università della Tuscia e svoltosi a Roma il 3-4-5 Febbraio 2011, ho avuto l'onore di presentare un articolo dedicato al ruolo delle prove circostanziali nella descrizione e scoperta di nuove specie di Primati dal 2000 ad oggi.

Una conferenza sulla criptozoologia è un modo istruttivo, originale e insolito per affrontare temi riguardanti la zoologia da un punto di vista interdisciplinare. Spesso infatti, oltre che con gli strumenti canonici delle Scienze Naturali, i percorsi che hanno condotto alla scoperta di nuove specie hanno incrociato il loro cammino con l'archeologia, la storia, la psicologia, la mitologia, il folklore, l'arte e la letteratura.

Ogni conferenza è presentata tramite l'utilizzo di immagini e video e  costantemente aggiornata alle ultime scoperte e novità.

Per richiedere una conferenza (di sotto sono riportati alcuni esempi) potete contattare Lorenzo Rossi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Criptozoologia: animali misteriosi tra scienza e leggenda.
Il modo migliore per compiere un viaggio nella criptozoologia a 360°. Dalla nascita di questa disciplina e da quello che avrebbe dovuto rappresentare nelle intenzioni del suo ideatore, lo zoologo Bernard Heuvelmans, alle scoperte zoologiche inaspettate, i misteri zoologici ancora aperti e gli imbrogli e le mistificazioni emersi nel corso degli anni.  

Un secolo di scoperte inattese e interessanti.
Dal 1900 sino ai nostri giorni non sono mancate inattese e spettacolari scoperte di specie animali, spesso di grandi dimensioni, il raggiungimento delle quali si è protatto anche per archi di tempo lunghissimi dalle prime segnalazioni sino alla loro accettazione da parte del mondo accademico. Inoltre in molti casi, gli autori delle scoperte non sono stati zoologi professionisti, ma appassionati della natura, veri e propri avventurieri che hanno seguito il loro istinto sulla traccia delle piste meno battute dalla scienza ufficiale.  

Un altro orang?
L'enigmatico "orang pendek", il "piccolo uomo" dell'Isola di Sumatra, ben conosciuto dai locali e dai primi coloni olandesi potrebbe rappresentare una nuova specie di Primate? A dirsi convinta di questo è Deborah Martyr ricercatrice della Fauna and Flora International, che assieme al collega Jeremy Holden è da anni è sulle tracce di questa leggendaria creatura utilizzando gli strumenti della scienza. 

Esistono ancora?
Esiste davvero la possibilità che animali ritenuti estinti sopravvivano indisturbati in zone remote del Pianeta? Le incredibili scoperte del celacanto, del pecari del gran Chaco e di altri animali la cui esistenza, sino ad allora, era documentata soltanto allo stato fossile permettono di ritenere possibile l'esistenza di animali come il leggendario Mokele Mbembe o la sopravvivenza del tilacino? 

Arrivano i mostri! Fatti e misfatti zoologici dei Mass Media.
Dal "mostro di Montauk" al "Gollum di Panama", non passa anno senza che telegiornali, siti internet e quotidiani riportino notizie di ritrovamenti di misteriose creature che sembrano sfuggire ad ogni catalogazione scientifica, salvo poi, quando gli animali in questione vengono correttamente identificati, non diffondere nessun tipo di smentita lasciando il pubblico nella curiosità di sapere. Un viaggio tra gli errori e orrori dell'informazione di massa, in cui sarà rivelata la vera identità di numerosissime presunte misteriose creature.


Il progetto della mostra "Criptozoologia: animali misteriosi tra scienza e leggenda", realizzata da Lorenzo Rossi e Gildo Gavanelli, nasce il 25 febbraio 2006 da un'idea di quest'ultimo ed esordisce nel 2009, con un ottimo riscontro di pubblico, al Festival della Scienza di Genova grazie ad una iniziativa del biologo Paolo Degiovanni, che per l'occasione ne cura la coordinazione.

Composta da oltre 30 pannelli in italiano e inglese riccamente illustrati e da svariati reperti (riproduzione di crani, calchi di impronte, etc.) è in costante aggiornamento e fruibile da un pubblico di ogni età.

I realizzatori sono ben consapevoli che attorno alla criptozoologia si è sviluppato un intenso dibattito a livello emozionale e che si tratta di una disciplina non esente da controversie, ma il taglio di questa mostra non è (e non vuole essere) sensazionalistico.

Qualunque ente o museo che desiderasse un allestimento può inviare richiesta a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .