Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)
             | 
  • perchè è gratuito
  • perchè puoi partecipare al forum
  • perchè puoi interagire con i tuoi commenti
  • per essere costantemente aggiornato
  • per conoscere e comunicare con gli altri utenti

Mostra articoli per tag: ornitologia

L'uccello delle tempeste della Nuova Zelanda (Oceanites maorianus), è un piccolo volatile marino di 35 grammi affine agli albatros scoperto nel 1800, ma formalmente descritto soltanto nel 1912. Sino a 10 anni fa era inoltre considerato estinto dal 1850, ma nel 2003 i birdwatcher Bob Flood e Bryan Thomas ne avvistarono, fotografarono e filmarono un piccolo stormo di 10-15 individui in prossimità della Great Barrier Island (North Island).

Era il 28 febbraio del 2011 quando il The Telegraph pubblicò l'impressionante fotografia di un'aquila reale (Aquila chrysaetos) nell'atto di volare via con un agnello ghermito tra gli artigli. L'immagine (in verità più di una) fu scattata da un anonimo birdwatcher presso l'isola di Mull (facente parte delle isole Ebridi scozzesi) e destò ben presto aperti dibattiti tra gli ornitologi. Ad alimentare gli animi non fu tanto la questione se un'aquila reale fosse in grado o meno di trasportare in volo un agnello di piccole dimensioni (impresa assolutamente alla sua portata, potendo gli esemplari più grandi trasportare in linea teorica sino a 4,5 kg per lunghe distanze), quanto invece se l'agnello fosse o meno già deceduto prima di essere portato via dal massiccio rapace.

Sul numero di ottobre della rivista The Auk, il giornale scientifico dell'American Ornithologists Union, è apparso un articolo* secondo il quale il picchio imperiale (Campephilus imperialis), il più grande conosciuto (60 cm di lunghezza) e parente stretto del picchio becco avorio, si è probabilmente estinto in Messico nella seconda metà del 20esimo secolo.

Gli amici del Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia, mi hanno invitato a tenere una conferenza di "criptornitologia" per celebrare assieme i loro 30 anni di attività.

La conferenza è prevista per domenica 26 giugno alle 17:00.
L'indirizzo della sede è  Via Carlo Avegno - Parcheggio Porto Turistico di Roma 00121 Lido di Ostia (Roma).

Il picchio dal becco avorio (Campephilus principalis), nonostante le sue dimensioni (50 cm) e il vistoso piumaggio bianco e nero, caratterizzato da una cresta rossa sulla testa negli esemplari maschi, non è mai stato, nemmeno all'epoca in era maggiormente diffuso, un uccello semplice da avvistare. Ogni coppia fertile necessita infatti di un territorio di almeno 8 km2.