Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Español(Spanish Formal International)
             | 
  • perchè è gratuito
  • perchè puoi partecipare al forum
  • perchè puoi interagire con i tuoi commenti
  • per essere costantemente aggiornato
  • per conoscere e comunicare con gli altri utenti

Curiosità
Il megalodonte, Discovery Channel e alcuni miti da sfatare... Dopo il successo di un mockumentary dedicato alle sirene, Discovery Channel tenta di ripetere il colpo con una fiction dedicata al gigantesco megalodonte. Ma esistono davvero basi per ritenere che un animale del genere possa esistere ancora? Clicca per saperne di più
Un grosso mammifero marino oggi estinto, la Ritina di Steller (Hydrodamalis gigas), rappresenta un caso tanto particolare quanto drammatico. Infatti una specie scoperta e descritta nel 1741 venne considerata estinta solo 27 anni dopo, nel 1768, a causa del massacro a cui fu sottoposta. Ma veniamo ai fatti.
La tigre del Caspio Panthera tigris virgata (Illiger, 1815) è una sottospecie quasi certamente estinta. La sua distribuzione originaria andava dalle foreste delle regioni a ovest e a sud del Mar Caspio, cioè dalla Turchia e Iran a ovest fino ad oriente, al deserto del Takla Makan, nello Xinjiang (Cina), attraverso tutta l'Asia centrale toccando le porzioni più settentrionali dell'Afghanistan e forse anche del Pakistan. Questa tigre, assai imponente e dalla folta pelliccia, può essere annoverata tra le specie più grandi, insieme alla tigre reale o del Bengala Panthera tigris tigris (Linnaeus, 1758) e alla tigre siberiana Panthera tigris altaica (Temminck, 1844), potendo raggiungere nei maschi quasi 250 Kg (il peso massimo registrato in natura fu 240 Kg).
Qualche giorno fa l'utente C. M. Wild, ha segnalato all'attenzione del forum del sito un servizio di Striscia la Notizia inerente alla possibile scoperta di una nuova presunta specie di lemure. La sintesi del video, che è possibile visionare cliccando qui, è la seguente: durante una spedizione notturna in una zona non precisata del Madagascar nordoccidentale, la guida Luca Rosetti avrebbe filmato un esemplare maschio e uno femmina di una specie di lemure ancora sconosciuta alla scienza. Le caratteristiche fenotipiche che più la differenziano dalle specie affini sino ad ora conosciute sarebbero le dimensioni maggiori e una colorazione peculiare. Il serivizio termina con un simpatico omaggio al reporter Moreno Morello, al quale viene scherzosamente dedicato il nome della nuova specie, un improbabilissimo Lemurellus strisciae.
  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Pagina 1 di 4